Frasi di auguri per la BEFANA

Frasi di auguri per la Befana , filastrocche e battute divertenti.

  • 6
  • 10
  •  
  •  
  •  
    16
    Shares

L’Epifania, tutte le feste porta via…

La Befana, corruzione lessicale di Epifania attraverso bifanìa e befanìa, è una figura folcloristica legata alle festività natalizie, tipica di alcune regioni italiane e diffusasi poi in tutta la penisola italiana, meno conosciuta nel resto del mondo.

L’Epifania è una festa cristiana celebrata dodici giorni dopo il Natale. Per le Chiese occidentali, che la considerano la più grande Pasqua di Luce, tale giorno cade il 6 gennaio, mentre per le Chiese orientali che seguono il calendario giuliano esso corrisponde al 19 gennaio del calendario civile.

Frasi di auguri sulla Befana

Auguri a tutte quelle donne che, con una semplice scopa, sanno spazzare via i problemi. La vera donna è questa, nella realtà e nelle favole.

Cara Befana
Prendi un trenino che fermi a casa d’ogni bambino
Che fermi alle case dei poveretti con tanti doni e tanti confetti
(Gianni Rodari)

Cara vecchietta per cortesia, tutte le feste non portar via, ma anzi daccene altre cento per scacciare il malcontento, metti nel sacco terremoti e alluvioni, ministri corrotti e altri ladroni, porta speranza ai disoccupati perché siano tutti e presto impiegati, poi metti fine all’omicidio, a quella piaga del femminicidio. E siccome sono tempi duri, mando a tutti i miei auguri. Buona Befana!

La Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte con le toppe alla sottana: Viva, viva la Befana!

La Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte con le toppe alla sottana  Viva, viva la Befana!

Con la crisi, la Befana è sotto i ponti, dalla casa l’han sfrattata perchè è stata pignorata. Per i tetti ora si aggira sola, triste, senza una… lira. Non è più motorizzata, la benzina è rincarata. Oramai anche la pensione rimarrà un’illusione! Ma dei bimbi basta il sorriso per sentirsi in Paradiso! Buona Befana.

Oggi, 6 gennaio, non ti faccio gli auguri, perchè se è il giorno della Befana tu non lo festeggerai mai! Ti voglio bene!

Amore mio, per il 6 gennaio non serve che ti travesti, sei perfetta così!

Sapete cosa? Io della Befana ne ho piene le calze. Buona Epifania a tutti!

C’è chi la chiama strega, c’è chi la chiama pazza… lei è semplicemente una vecchietta con un cuore da bimba che torna una volta all’anno per premiare chi sogna. Buona Befana.

Amore mio per il 6 gennaio non serve che ti travesti, sei perfetta così!

Ciao mia befanina… ricordati che stasera è la tua festa e devi preparare la scopa… auguri.

Auguri Befana… opss volevo dire buona epifania a te…

Essendo la tua festa così come quella di tutte le donne, ti faccio tantissimi auguri di Buona Epifania. Sei la mia Befana preferita!

Essendo la tua festa così come quella di tutte le donne, ti faccio tantissimi auguri di Buona Epifania. Sei la mia Befana preferita!

E’ di certo cosa strana incontrare la befana, incontrarla in pieno giorno e con tanta gente intorno. Ma la cosa molto bella è che sei tu cara stella! Auguri!

Sei la persona che immaginavo, sei meravigliosa, sei unica, sei indimenticabile, sei tu la persona che cercavo, la piu bella befana che ho incontrato quest’anno. Auguri!

Con il tuo naso sei la più bella di tutte le Befane! Ti amo Miss Befana!

Hai preparato i piani di volo? Hai ottenuto i permessi? Hai lucidato la scopa? Scusa se ti rammento i tuoi doveri, ma passata una certa età si tende ad avere dei vuoti di memoria. Ci vediamo stanotte, ricordati gli occhiali da vista altrimenti mi tamponi come l’anno scorso! Auguri

Se la Befana, vedendoti, dovesse buttarsi ai tuoi piedi e cominciasse a piangere… capiscila, ha paura che le freghi il lavoro!

Se la Befana, vedendoti, dovesse buttarsi ai tuoi piedi e cominciasse a piangere… capiscila, ha paura che le freghi il lavoro!

Ricordati di revisionare la scopa e volare in alto quando passi sopra la mia casa. Auguri per la tua festa!

Io l’ho vista la befana: era su nel cielo che volava con la scopa ed i calzini, s’intrufolava nei camini, per portare gioia e amore ad ogni bimbo ed al suo genitore. Auguri!

Ma non era l’otto marzo la festa delle donne, invece scopro che è il 6 gennaio, care Befane tanti auguri!

Bimbo, ti do un bacio
e una calza piena
di piccoli doni.
E una vita piena di sogni.
Buona Epifania.

Ciao! Mi serve un favore se puoi…Ascolta puoi venire a casa per sederti sulla mensola? Sai sto facendo la collezione delle Befane e tu mi manchi!

Ho chiesto a Dio l’acqua e mi ha dato il mare gli ho chiesto la luce e mi ha dato il sole gli ho chiesto di conoscere la befana e mi ha dato il tuo nome… Quindi, auguri!

Un’improvvisa ondata di gelo sta uccidendo generazioni di befane. Copriti e non farmi stare in pensiero!

Alcuni consigli per oggi: 1) copriti bene, farà freddo 2) occhio alla nebbia ed al traffico aereo 3) allaccia le cinture anche se sei su… una scopa! E auguri!

Se quando arriva la befana ti guarda, piange e ti abbraccia… Capiscila… Non sapeva di avere una sorella gemella!

La Befana sarebbe molto più utile se, anziché riempirci le calze, ci riportasse tutte quelle che scompaiono dopo aver fatto la lavatrice. Buona Befana!

Se qualcuno ti dà della Befana non offenderti. Ti sta dicendo che sei un’epifania, una manifestazione di bellezza e grazia.

Un bacione a tutte le “Befane” che nascondono i loro pregi e che in pochi riescono a vedere. E un “occhi aperti” ai “molti” che non vedono i difetti delle “Belle”.

Entrato in vigore il decreto sul controllo della velocità riguardante lo spazio aereo… Gioia, vai piano stanotte, che ti sequestrano la scopa!

Natale con i tuoi Capodanno con chi vuoi… e l’Epifania? Ovviamente con la mia bellissima Befanina. Tanti auguri, mio amore!

A chi in lei ancora crede
auguro di trovare
realizzato quel piccolo sogno.
Una calza pieno di doni.
A tutti gli altri semplicemente
Buona Epifania.

Chissà quest’anno cosa mi porti, carbone o caramelle e dolcetti? Non importa io ti aspetto al solito posto, ti anticipo gli auguri di buona Epifania.

Ieri notte il cielo era bellissimo, pieno di stelle… poi guardando meglio ho visto te… ma mi spieghi dove andavi su quella scopa?

Ieri notte il cielo era bellissimo, pieno di stelle

La befana vien di notte con le scarpe tutte rotte … ma di giorno è un’impiegata bella come una gran fata!!! Buona epifania.

Scusa ma ho urgentemente bisogno di un favore. Mi potresti inviare una tua foto? I miei amici non credono che io conosco la befana.

Ho sentito dire che per tutto il mese di gennaio le concessionarie offrono incentivi statali per l’acquisto di un nuovo veicolo. Approfitta dell’occasione e affrettati a rottamare la tua vecchia scopa a carbone! Auguri Befana!

È stato eletto un nuovo concorso per eleggere la miss Befana e la vincitrice di questo titolo sei stata tu… ritira la scopa al più presto!!!!

Goditi questa giornata con Follia e Fantasia
e con una Buona dose di Allegria!!!
Buona Epifania!!

Abbiamo letto il suo curriculum e preso visione della sua foto. Ritenendola idonea alla mansione la preghiamo di passare entro il 6/01 a ritirare la scopa. È assunta!

Se fossi la Befana e potessi volare su una scopa… verrei da te per donarti mille baci, diecimila carezze e centomila momenti indimenticabili!!!

Poesie sulla Befana – Filastrocche sulla Befana

Discesi dal lettino
son là presso il camino,
grandi occhi estasiati,
i bimbi affaccendati
a metter la calzetta
che invita la vecchietta
a portar chicche e doni
per tutti i bimbi buoni.
Ognun chiudendo gli ochi,
sogna dolci e balocchi;
e Dori, il più piccino,
accosta il suo visino
alla grande vetrata
per veder la sfilata
dei Magi, su nel cielo,
nella notte di gelo.
Quelli passano intanto
nel lor gemmato manto,
e li guida una stella
nel cielo, la più bella.
Che visione incantata,
nella notte stellata!
E la vedono i bimbi,
come vedono i nimbi
agli Angeli festanti
ne’ lor candidi ammanti.
(Guido Gozzano)

La befana vien pianino
cala giù per il camino,
porta ai bimbi che son buoni
tante chicche, tanti doni.
Ma se buoni non sarete,
nella calza troverete,
come chicchi, come doni,
aglio, cenere e carboni.
(M. Maltoni)

La Befana, cara vecchietta,
va all’antica, senza fretta.
Non prende mica l’aeroplano
per volare dal monte al piano,
si fida soltanto, la cara vecchina
della sua scopa di saggina:bef
è così che poi succede
che la Befana… non si vede!
Ha fatto tardi fra i nuvoloni,
e molti restano senza doni!
Io quasi, nel mio buon cuore,
vorrei regalarle un micromotore,
perché arrivi dappertutto
col tempo bello o col tempo brutto…
Un po’ di progresso e di velocità
per dare a tutti la felicità!
(Gianni Rodari)

La Befana a volte tarda
perché ormai è vecchia e sorda,
ma a coloro che son buoni
lascia sempre tanti doni.
Tra la cenere e il carbone
ecco a te un suo bacione.

Arriva la befana,
è già partita da una settimana,
con la scopa di saggina,
lei vola per arrivare prima.
Viva viva la befana.

Befanina befanina,
fa’ che io trovi domattina né regali né balocchi,
ma il colore dei tuoi occhi,
che mi dicon con calore,
è sol per te tutto il mio amore.

La Befana vien di notte
con le scarpe tutte rotte
con le toppe alla sottana
Viva, Viva La Befana!

La Befana vien di notte
Con le scarpe tutte rotte
Col vestito alla romana (o in altra versione: col cappello alla romana)
Viva, Viva La Befana!

È scoccata mezzanotte
c’è una scopa che vola di notte,
e con la sua scia strana
porta sopra una carampana.
Con uno scialle in testa,
porta regali ai bimbi in questo giorno di festa.
Se sei stato buono
ti porterà un bel dono,
e se al contrario cattivo sei stato,
un pezzo di carbone riceverai zuccherato.
Anche se un po’ anziana
un augurio, a te, dolce befana.

Mi hanno detto, cara Befana,
che tu riempi la calza di lana,
che tutti i bimbi, se stanno buoni,
da te ricevono ricchi doni.
Io buono sempre sono stato
ma un dono mai me lo hai portato.
Anche quest’anno nel calendario
tu passi proprio in perfetto orario,
ma ho paura, poveretto,
che tu viaggi in treno diretto;
un treno che salta tante stazioni
dove ci sono bimbi buoni.
Io questa lettera ti ho mandato
per farti prendere l’accelerato!
Oh cara Befana, prendi un trenino
che fermi a casa di ogni bambino,
che fermi alle case dei poveretti
con tanti doni e tanti confetti.
(Gianni Rodari)

La Befana è una vecchietta,
linda, arzilla e piccoletta;
va discinta, ha in man la sacca,
porta scarpe alla polacca.
Lo sciallino ha sulla vesta
e la cuffia porta in testa;
ratta va senza che faccia
sulla neve alcuna traccia.
E si cala pei camini
nè si sporca i vestitini;
alla sacca dà di piglio
dove stanno in iscompiglio
cavallucci, pupazzetti,
palle, bambole e confetti
e li pone tra gli alari
degli spenti focolari.
I fanciulli sul mattino
tutti corrono al camino
e a quei doni misteriosi
restan timidi e pensosi
esclamando: “Cosa strana!
Chi sarà questa Befana?”.


  • 6
  • 10
  •  
  •  
  •  
    16
    Shares